Revisione pompa olio:

In questa pagina illustro le operazioni necessarie per effettuare la revisione completa della pompa dell’ olio, operazione necessaria quando a motore caldo la pressione dovesse scendere sotto i 2,5 kg/cmq a 2000 rpm, oppure se al minimo si vedesse accendersi la spia di insufficiente pressione olio, ovviamente con un motore in perfetta efficienza, se ci dovessero essere le bronzine usurate la pressione dell’ olio potrebbe rimanere bassa anche con la pompa in perfetta efficienza.

L' operazione è abbastanza semplice, bisogna solo rassegnarsi a sporcarsi un po'...

Per prima cosa si svuota l' olio motore dalla coppa, si lascia scolare bene e quindi si toglie la coppa
.

IMG_0134.JPG



A questo punto si può rimuovere la pompa raddrizzando le due alette delle rondelle di sicurezza che bloccano i bulloni. Dopo averla smontata e lavata accuratamente l' ho messa sul banco per esaminarne tutte le parti:

IMG_0135.JPG



La prima cosa che si nota è un segno di usura sul coperchio della pompa dovuto allo strisciamento dell' ingranaggio condotto di alluminio, sono meno di 0,10mm, si potrebbe rettificare senza problemi, ma visto che il coperchio originale si trova ancora ed ha un costo molto contenuto, tanto vale cambiarlo

IMG_0136.JPG



Controllando il gioco assiale degli ingranaggi, come prescritto dal manuale di officina, è risultato sensibilmente maggiore del massimo consentito, tra 0,15mm e 0,20mm per l' ingranaggio in acciaio (massimo consentito 0,12mm) e più di 0,20 per quello in alluminio (max 0,15mm), pertanto li cambio entrambi. Il corpo della pompa invece non presenta segni apprezzabili di usura.

 

IMG_0140.JPG

 



Controllando la valvola limitatrice di pressione, il pistoncino mostra alcuni segni di usura che non dovrebbero pregiudicarne la funzionalità in quanto la tenuta è garantita dalla sfera cromata che appare perfetta, la molla risulta circa 1mm più corta di quanto dovrebbe (68mm), anche se è una cosa minima, cambio sia la molla che il pistoncino visti i costi molto bassi dei ricambi.

IMG_0141.JPG

 


Adesso non resta che acquistare tutto ciò che serve per completare l' opera. La scelta di restaurare la mia pompa piuttosto che comprarla nuova è data dal fatto che quest' ultima, fornita come ricambio per le Series, è in realtà il tipo utilizzato sulle successive 90-110, perfettamente compatibile, ma con particolari costruttivi differenti rispetto a quelle in uso negli anni 70 come ad esempio i bulloni metrici invece che imperiali.

La pompa originale si trova ancora, ma ha un costo molto elevato.

In attesa dei ricambi per revisionare la pompa, ne ho approfittato per dare una rinfrescata al porta filtro dell' olio, riverniciata la tazza, data una leggera spianata alla parte che si appoggia sul monoblocco e pulito bene tutto... ho anche trovato uno stock di filtri olio originali d' epoca.

 

foto 047.jpg

 

Arrivati i ricambi ordinati, posso continuare il lavoro:

IMG_0168.JPG

 

ingranaggi nuovi

 

IMG_0169.JPG


valvola limitatrice di pressione nuova

 

 

 

IMG_0170.JPG

 


coperchio nuovo, identico all' originale, è arrivato in una busta vecchissima, coperto da uno strato di cera protettiva, ho dovuto lavarlo bene con la benzina per rimuoverla tutta. E' sicuramente degli anni 70-80, d' altronde non credo siano in tanti a revisionare le pompe dell' olio, visto cosa ne costa una nuova di concorrenza.

 

IMG_0172.JPG

 

Per prima cosa si monta la valvola limitatrice di pressione inserendo nel foro la sfera, il pistoncino prestando attenzione al verso e la molla, si chiude con il tappo munito di rondella di rame, quindi si mettono in sede gli ingranaggi oliando leggermente la boccola di quello in alluminio

 

IMG_0174.JPG

 


si applica quindi un po' di ermetico lungo il bordo della pompa e si monta il coperchio serrando bene i bulloni, per sicurezza ho applicato del frena filetti anche se non prescritto e sicuramente non indispensabile. Si inserisce quindi l' asta di comando avendo cura di oliarla leggermente al fine di non farle fare a secco i primi giri appena avviato il motore

 

 

IMG_0175.JPG

si monta quindi il pescante con un nuovo o-ring ed una nuova rondella di sicurezza, attenzione al verso, il tubo che si vede attraverso la reticella deve essere rivolto verso il basso. Conviene aspettare a serrare il bocchettone dopo aver montato la pompa sul motore in quanto bisogna orientare il pescante in modo che rimanga allineato alla coppa dell' olio dal momento che la pompa è inclinata e non dritta.

 

IMG_0178.JPG



Una volta montata la pompa si orienta il pescante in modo che sia orizzontale, quindi si serra il bocchettone e lo si blocca ripiegando l' aletta della rondella di sicurezza. A questo punto non resta che rimontare la coppa dell' olio che ho portato a verniciare a polvere. Per il rimontaggio non ho usato la guarnizione di cartoncino prevista, ma ho usato il silicone nero specifico per coppe olio, garantisce una migliore tenuta, sopratutto in corrispondenza del cappello di banco posteriore dove le fessure tra cappello e monoblocco causano un sicuro trafilamento con la guarnizione, ci sono le due striscioline di sughero che andrebbero tagliate con una sporgenza di 0,8mm, ma non so se si siano ritirate, oppure siano state tagliate troppo corte, fatto sta che da lì avevo una colata di olio che in parte sporcava la coppa ed in parte il carter del volano.

Ho anche applicato un cordolo di silicone nero tra monoblocco e carter volano, ovviamente dopo aver pulito bene e sgrassato con solvente nitro. Dopo 10 minuti di riscaldamento in cortile, verificata l' assenza di perdite, ho fatto un giro di mezz' ora, circa 20 km, ed al ritorno ho constatato la totale assenza di perdite d'olio dal motore, mentre prima bastavano pochi minuti di motore acceso in cortile per trovare due o tre gocce di olio per terra, pensavo fosse colpa del paraolio sull' albero motore che nel 3 supporti è tagliato per poterlo montare sull' ultimo perno di banco, invece evidentemente era colpa della guarnizione della coppa. A seguito di questa revisione la pressione dell’ olio è aumentata di circa 0,5 kg/cmq al minimo a motore caldo.

 

IMG_0183.jpg

 

 

IMG_0185.jpg

 

IMG_0184.jpg

 

 

 

 

 

<pagina precedente         >scrivimi<